Welcome Oman e isola di Zanzibar - Rotte Nel Mondo srl - Tour operator Milano

Vai ai contenuti

Menu principale:

Welcome Oman e isola di Zanzibar

WELCOME OMAN e ISOLA DI ZANZIBAR
"INCONTRO TRA I SULTANATI"
tour in Oman su base privata e con guida locale in lingua inglese


Partenze con voli Omanair, suggerito il lunedi dall'Italia

1° giorno: Milano- Muscat
Partenza da Milano con volo diurno Omanair. Arrivo in serata all'aeroporto Seeb International, disbrigo delle formalità di ingresso nel paese e assistenza da parte dei nostri corrispondenti locali in lingua inglese. Quindi trasferimento in città e sistemazione al Park Inn Muscat 4* in camera standard. Pernottamento.

2° giorno: Muscat

Trattamento di prima colazione e pernottamento al al Park Inn Muscat 4* in camera standard.
Giornata dedicata alla visita della capitale omanita con guida locale e auto privata che si svolgerà parte la matina e parte nel pomeriggio.

Muscat, la capitale dell’Oman, è costellata da numerosi palazzi ed edifici di grande valenza storica, culturale e artistica. In base al giorno della settimana la visita della mattina inizia con la Grande Moschea del Sultano Qaboos (chiusa il venerdi), costruita tra il 1995 e il 2001 e aperta per le visite anche ai non islamici. Questa bianchissima costruzione, interamente realizzata con i marmi di Carrara, è imponente nel suo insieme e decorata con finissimi dettagli in ogni angolo. Lo Moschea, terza al mondo per grandezza, è molto ordinata e meta di tante visite, molte da parte di non islamici. Al suo interno si trovano enormi lampadari in cristallo, decorazioni dai vivaci colori e un grandissimo tappeto che ricopre il pavimento della sala di preghiera maschile (il secondo tappeto più grande al mondo come dimensioni poichè il primo si trova ad Abu Dhabi negli Emirati Arabi).
Per visitare la Grande Moschea di Muscat, è necessario un abbigliamento adeguato. Per le donne: pantaloni lunghi, braccia coperte ed uno scialle/foulard per coprire il capo. Per gli uomini: pantaloni lunghi, camicia a maniche lunghe ed evitare tshirt. Per entrare nella moschea è necessario togliere le scarpe.


La visita continua in direzione del punto dove si trova la vecchia città, tra il mare e la montagna. A Old Muscat si trova la grande piazza su cui si affaccia l'Al Alam Palace, ovvero il palazzo del Sultano alle cui spalle si possono ammirare i fortini portoghesi del XVI secolo, arroccati sulla montagna. Sempre a Old Muscat si visiterà il piccolo museo di Bait al Zubair, interedsante per le sue collezioni che vi avvicineranno agli usi e tradizioni omanite rappresentate dalle diverse etnie e tribù presenti.
Costeggiando una suggestiva strada litoranea, si raggiunge infine Muttrah, uno dei quartieri della città noto per la sua Corniche ovvero la passeggiata lungo mare e dove si potrà passeggiare nel suo importante e antico mercato, il souq, dove si trovano in vendita tessuti, pietre, oggetti e monili di argento senza dimenticare l'incenso e la mirra, tipici e originari proprio dell'Oman. Rientro nel tardo pomeriggio in Hotel e serata libera.

3° giorno: Muscat – Sur e spiaggia di Ras al Jinz "turtle watching"

Dopo la prima colazione, si lascia Muscat proseguendo verso Sur percorrendo la strada costiera. Lungo il percorso visita del "Bimah sinkhole", uno spettacolare cratere di calcare sul cui fondo si trova una pozza d'acqua verde-azzurra, prima di continuare il viaggio verso la spiaggia di sabbia bianca di Fins con la possibilità di sostare per il pranzo (non incluso). Quindi visita ad uno dei wadis che si trovano in questa parte del paese: Wadi Shab o Wadi Tiwi, due suggestive "oasi" incastonate in una vallata tra i palmeti corsi d'acqua e dove si scorgono villaggi sulle alture con le sue piccole moschee colorate. Si prosegue fino ad arrivare a Sur,  una cittadina costruita sull'oceano caratterizzata dalle bianche case che il passare del tempo non ha cambiato: per questa ragione è una delle città più tipiche del Sultanato. Ma Sur deve la sua reputazione anche al cantiere navale infatti qui si fabbricano ancora dei dhow, i vecchi sambuchi, navi arabe tradizionali. Sistemazione al Sur Plaza Hotel 4*
in camera Standard.
Dopo la cena in albergo, si raggiungerà la spiaggia di Ras Al Jinz (ca 40 min di strada) dove si parteciperà, accompagnati da una guida locale e insieme ad un limitato numero di persone, alla escursione notturna (tra le 21 e le 23) per l’osservazione delle tartarughe marine che arrivano alla spiaggia per deporre le uova, nonchè assistere ad eventuali schiuse. Dopo la visita, ritorno in hotel a Sur e pernottamento.

4° giorno: Sur – Wadi Bani Khalid – deserto di Wahiba Sands

Prima colazione in hotel. Si lascia la costa per raggiungere l'entroterra ed il suggestivo deserto di Wahiba Sands. Prima di raggiungere il deserto si attraverseranno paesaggi dalle montagne aspre e rocciose al cui interno si incobntrano altri wadi, ovvero uno stretto canyon, attraversato da un fiume che permette la vita intorno al suo alveo realizzando delle oasi con acqua fresca corrente e rigogliosa vegetazione. Il più famoso che si visiterà è Wadi Bani Khalid che è facilmente accessibile. Dal parcheggio un sentiero di 5 minuti conduce ad un grande bacino d’acqua dolce dove si effettuerà anche la sosta per un pranzo pic-nic (incluso nel programma) e sarà possibile rinfrescarsi e fare un bagno nelle sue piscine naturali. In questo punto l’acqua assume fantastici colori verde-smeraldo, ma per ammirare i punti più belli del wadi, si può proseguire con un sentiero sulla roccia raggiunge la gola più stretta dove i colori dell'acqua fanno da contrasto con le pareti rocciose.
Nel pomeriggio si prosegue verso il deserto di Wahiba Sands il cui nome locale è Sharqiya Sands. Lo spazio occupato da questo deserto è immenso e per questo viene anche chiamato l' "empty quarter" poichè le sue sabbie si estendono per centottanta chilometri da nord a sud e oltre ottanta chilometri da est a ovest coprendo una superficie di quasi 12.000 kmq. Le sue dune di sabbia finissima assumono in base all'ora del giorno i colori arancione, albicocca e miele dorato, alcune delle quali con un'altezza di oltre cento metri.
Quà e là si trovano alcune piccole isole semi-aride di boscaglia che sono costituite da cespugli d'acacie e ginestre selvatiche, mentre a sud del deserto si trovano spiagge incontaminate che incontrano l'Oceano Indiano.
Percorrendo la pista che porta dalla strada principale al campo dove si passerà la notte, ci si fermerà presso un campo beduino (vi sono moltissimi accampamenti di beduini con una pololazione di circa 1800 - 2000 beduini che si spostano regolarmente all'interno del deserto alla ricerca del cibo e dei pozzi d'acqua con cui abbeverare le capre e i dromedari).  Dopo un percorso in 4x4 sulle dune "dune bashing" si arriva al campo.
Sistemazione e cena al 1000 Nights Camp in Sheikh Tent
(tenda con servizi privati) che si trova nel cuore del deserto a circa 30 km dalla strada asfaltata principale di Bidiyah.

Il luogo dove si trova il campo è una vallata incastonata tra dune altissime dai colori albicocca, miele dorato e beige e che cambiano la tonalità in base al momento della giornata. Come piccoli punti nel deserto che si apre al visitatore, si elevano alberi di Cineraria che ombreggiano le singole tende in un luogo di tranquillità, silenzio e pace. Il campo offre la sistemazione in "Wool Tents" ovvero tende di lana poichè le pareti sono di lana come le tende beduine (le tende sono suddivise in "Arabian" (bagno in comune) e "Sheikh" (tende con bagno privato, quelle da noi previste nel programma). Ogni tenda, protetta dall'ombra di alberi di Cineraria, è fissata direttamente nella sabbia il cui pavimento è coperto di tappeti locali in stile arabo, dispone di letto matrimoniale o di 2 comodi letti con lenzuola e coperte, cuscini, comodino, angolo con tavolino e poltroncine e si collega, per mezzo di una porta di legno, ad un locale "a cielo aperto" dalle pareti in muratura dove si trova WC, doccia e lavandini e completato da asciugamani e teli doccia.
I,l campo dispone di un bar all'aperto e di una bella piscina che domina il camp e si affaccia sulle dune. Dall'aperitivo alla cena e al dopo-cena, il tutto si svolge sotto una gigantesca tenda all'aperto. La cena è a buffet (gli alcoolici non vengono previsti) e dopo cena ci si accomoda in un'area relax, dal sapore tipicamente arabo con tappeti e cuscini e tavolini bassi, dove poter passare la serata accompagnati da una dolce musica locale.

5° giorno: Wahiba Sands – Ibra – Birkhat Al Mauz – Jebel Akhdar

Prima colazione al Campo e un ultimo tour tra le dune prima di lasciare il deserto per ritornare sulla strada principale che porta al piccolo villaggio di Ibra dove, tempo permettendo, si visiterà il mercato nel quale in alcuni giorni avviene la compravendita dei dromedari, oltre al tradizionale commercio di generi alimentari e spezie. Qui è anche possibile incontrare le donne beduine con le tipiche maschere che coprono il volto e gli anziani  in abito tradizionale.
Quindi si continua verso Nizwa fino ad arrivare nella regione montuosa del Jebel Akhdar, la "montagna verde". Si arriva fino all'altipiano di Saiq dove è prevista la sistemazione presso il caratteristico Sahab Hotel 4*
in camera deluxe. Cena inclusa e pernottamento.
Il Sahab è un boutique hotel a 2000 mslm con un panorama suggestivo su tutta la vallata acarratterizzata da antichi villaggi e dalle coltivazioni terrazzate. Intorno all'hotel si sviluppa un interessante giardino di 5000 mq ricco di piante autoctone e fossili marini antichi oltre 270 milioni di anni.

6° giorno:  Nizwa – Jabrin – Jabel Shams – valle di Al Hamra
Prima colazione in hotel. Si scende dall'altopiano di Saiq per raggiungere, più a sud di Nizwa, il castello di Jabrin, uno dei meglio conservati e restaurati del paese. Il castello costruito nel XVII secolo è ora sede della cultura omanita. La visita comprenderà il suo interno partendo dai caratteristici cortili fino alle sue stanze nelle quali la maggior parte dei soffitti è affrescata e correlata da archi con iscrizioni coraniche e belle finestre che si affacciano sul palmeto. L’antico falaj può essere invece considerato come un primordiale sistema di aria condizionata. Salendo sul terrazzo, si trovano invece una scuola coranica e una piccola moschea. Durante la visita, si può osservare il magazzino dei datteri, il cui succo veniva convogliato negli appositi canali sotterranei. Continuazione delle visite raggingendo prima Bahla con il suo fortino, patrimonio dellì'Unesco ma ancora chiuso per restauri. Quindi il Jebel Shams (che significa la Montagna del Sole), percorrendo una strada a tornanti che porta quasi fino alla cima di queasta montagna che con i 3075 metri è la più alta del paese. Sulla cima, a ca 2000 mslm, alcuni venditori vi proporrano e mostreranno i tappeti colorati caratteristici di questa regione che ne è la più importante produttrice. Si potrà quindi osservare lo spettacole e profondo canyon di Wadi Ghul che si insinua nella grande catena montuosa.
Dal canyon si raggiunge l'ecoresort The View Camp
con sistemazione in camera superior. Il resort si compomne di sole 30 camere che si affacciano sull'intera vallata. Cena in hotel e pernopttamento.

7° giorno: Nizwa – Wadi Bani Awf – Muscat - Francoforte

Prima colazione. La tappa della mattina sarà Nizwa, antica capitale dell'Oman nel VI e VII secolo, nel corso della dinastia Julanda. La visita della città comprenderà il souq, vivace sin dalla mattina presto, e successivamente la sua fortezza dove si raggiungerà la sua sommità attraverso una prima stretta scala e accedendo ad un cortile interno. dall'alto si ha una bella vista della città e del suo centro. La fortezza è stata costruita dall'Imam Sultan Bin Saif Al Ya'aruba nel XVII secolo per difendere i percorsi che portavano verso l'entroterra. Quindi visita del souq di Nizwa dove, tra tantissimi negozietti che espongono molti oggetti dell'artigianato locale,  riconoscerete i preziosi pugnali "Khanjar" proposti anche nelle vresioni più pregiate, decorati a mano con pietre preziose. Passando nel souq di Nizwa il venerdi, si potrà assistere alla vendita all'asta di bovini e capre.
Nel pomeriggio si rientrerà a Muscat. Arrivo e trasferimento in città con sistemazione al Park Inn Hotel 4* in camera standard. Pernottamento.

8° giorno: Muscat – Zanzibar

Prima colazione in albergo e trasferimento incluso in aeroporto. Partenza con volo Oman Air alle ore 10.45 per Zanzibar, arrivo alle ore 15.10 e trasferimento incluso in hotel.
Sistemazione al Breezes Beach Club & Spa 4*
in camera standard. Resto del pomeriggio libero. Trattamento di mezza pensione.

Zanzibar, l’isola delle Spezie - La cannella, la vaniglia, le bianche spiagge sull'oceano indiano, le alte palme di cocco, tutto questo è Zanzibar. La sensazione di trovarsi, partecipi, all'interno di una cartolina.Zanzibar è smarrirsi tra i profumati vapori degli hamamni, tra le viuzze della città vecchia per sentire sapori e suoni arabi. Zanzibar è anche il colore del mare, della sabbia e dei tramonti africani. Per non parlare delle notti stellate che si possono godere in riva all'oceano con il solo sottofondo musicale della barriera corallina ed il fruscio della brezza che dondola le foglie delle palme......

9-10-11-12° giorno: isola di Zanzibar

Giornate libere per relax e soggiornao balneare a Zanzibar. Sistemazione al Breezes Beach Club & Spa 4* in camera standard. Trattamento di mezza pensione.

Il Breezes Beach Club & Spa sorge sulla spiaggia di bwejuu di sabbia fine e bianca, ed è stato concepito per assicurare all’ospite la massima privacy e tranquillità, lontano da luoghi affollati e in un contesto naturale di grande valore. esclusivo, raffinato e dal servizio impeccabile.
Le camere – la struttura dispone di 20 suite collocate al piano superiore e con ampio balcone, 40 camere deluxe e 10 camere standard, tutte distribuite in piccole palazzine a due piani. Le suite e le deluxe sono più vicine al mare. Tutte le camere dispongono di divano (con possibilità di trasformarlo in un terzo letto), aria condizionata, servizi privati, asciugacapelli, minibar, bollitore per thè e caffè, cassetta di sicurezza. Ogni sistemazione è immersa in giardini verdeggianti, arredata con raffinatezza ed eleganza.
Diverse le proposte gastronomiche: salama Dining room con servizio a buffet e serate a tema; sultans table, con magnifica vista sul mare, propone la cucina indiana e swahili; breakers grill, sulla spiaggia, serve pesce fresco; the tides per cene romantiche in assoluta privacy.the Chai Lounge, tea&coffe con dolci; sundowners per aperitivi, vini e canapès; the Dhow bar in un vero dhow, con atmosfera casual; baraza Cigar bar e safari bar con musica jazz. the rising sun Dive Center, centro PaDi accreditato che offre tutti i servizi per le immersioni subacque. A disposizione: grande piscina, sala tv, campi da tennis, fitness center, pedalò, canoe, windsurf e barche a vela.

13° giorno: Zanzibar – Muscat – Milano

Prima colazione inclusa. Mattina libera. Nel primo pomeriggio trasferimento incluso in aeroporto e partenza con volo Oman Air alle ore 16.00 per Muscat, arrivo alle ore 23.55 e coincidenza con volo notturno Oman Air alle ore 02.25 per Milano. Notte a bordo.

14° giorno: Arrivo a Milano

Arrivo all’aeroporto di Milano Malpensa alle ore 6.55


Quote per persona in camera doppia

in aggiornamento


Quota iscrizione adulto – euro 70

Tasse aeroportuali – euro 270 / 280 per persona (da quantificarsi al momento dell’emissione della biglietteria)

Assicurazione annullamento/medico/bagaglio a partire da euro 69 p.persona
(varia in base al costo totale della pratica)

La quota comprende:
Volo di linea con Omanair (a tariffa aerea speciale classe T) - Assistenza in aeroporto (arrivo/partenza) - Trasferimenti a Muscat con auto/minibus privati -  intera giornata di visita a Muscat - Trasferimenti durante il tour con auto 4x4 (massimo 4 passeggeri per auto) - Sistemazione negli hotel indicati in camera doppia - Trattamento di pernottamento e prima colazione - Cene a Sur / nel deserto / a jabel Akhdar / Nizwa  - Guida/autista parlante inglese - Ingressi ai siti e musei indicati nel programma - trasferimenti aeroporto/hotel e viceversa a Zanzibar – soggiorno di 5 notti al Breezes Beach Club & Spa in camera standard – trattamento di mezza pensione a Zanzibar – 1 borsa o zainetto a coppia.

La quota non comprende:
Tasse aeroportuali da quantificarsi al momento dell’emissione dellqa biglietteria  - quota iscrizione e assicurazione annullamento/medico/bagaglio Allianz Global Assistance - Visto d’ingresso 5 OMR pari a circa 10 euro, si ottiene all’arrivo in aeroporto - Pasti e bevande dove non menzionati – Mance - Extra personali

cambio applicato eur/usd. a 1.27

 
Torna ai contenuti | Torna al menu
Powered by Evoty