Oman e India - Kerala - Rotte Nel Mondo srl - Tour operator Milano

Vai ai contenuti

Menu principale:

Oman e India - Kerala

OMAN & PAESAGGI TROPICALI DEL KERALA in INDIA
dal deserto.. alle backwaters...

Una bella proposta per visitare l'Oman, il programma è classico ma le strutture sono particolari. A Muscat è previsto il soggiorno presso l'elegante e suggestivo "Al Bustan Palace, A Ritz-Carlton Hotel", un palazzo principesco che si distingue da tutte la altre strutture della città; nel deserto invece una confortevole sistemazione "bedouin style" ovvero chalet di lusso in stile tenda beduina ma con tutti i comfort... è l'ultimo campo di lusso nato nel deserto di Wahiba Sands. Infine a Ras al Jinz, si passerà la notte in una "Carapace room" all'interno del centro di ricerche scientifiche che studiano le tartarughe marine che potranno essere osservate proprio su questa spiaggia. Dalla costa omanita si vola verso un'altra costa di grande fascino: quella del Malabar, affacciata sul mare Arabico e contornata dalle backwaters del Kuttanadu. Rappresentano solo alcune delle attrattive del Kerala, striscia smeraldina ritagliata sulla punta meridionale dell'India che fin dall'antichità ha sedotto mercanti e viaggiatori con la natura lussureggiante, le preziose spezie, l'atmosfera rilassata ed accogliente, lunghe spiagge costiere e fitte foreste nell'entroterra.


Partenze individuali il Lunedi con voli di linea OMAN AIR

1° giorno, mercoledi - Milano - Muscat

Partenza da Milano con volo diretto Oman Air per Muscat dove si giunge in serata. Assistenza della guida locale, trasferimento in città e sistemazione in albergo " Al Bustan Palace". Pernottamento.

2° giorno, giovedi - Muscat

Trattamento di prima colazione e pernottamento.
Giornata dedicata alla visita della città con guida locale e auto privata. Prima meta la visita della Grande Moschea del Sultano Qaboos, costruita tra il 1995 e il 2001 e aperta per le visite anche ai non islamici. Questa costruzione è imponente e ricca di enormi lampadari in cristallo, marmi di Carrara e caratterizzata da un ordine, pulizia e religioso silenzio. All'interno della Sala di preghiera maschile, si trova il secondo tappeto più grande al mondo (il primo è ad Abu Dhabi).
Per visitare la Grande Moschea di Muscat, è necessario un abbigliamento adeguato. Per le donne: pantaloni lunghi, braccia coperte ed uno scialle/foulard per coprire il capo. Per gli uomini: pantaloni lunghi, camicia a maniche lunghe ed evitare tshirt. Per entrare nella moschea è necessario togliere le scarpe.
Si continua in direzione di Old Muscat incastonata tra il mare e la montagna, raggiungendo il piazzale su cui si affaccia il Palazzo del Sultanato Al Alam Palace e i forti portoghesi del 16° secolo di Jalali e Mirani. Una breve visita all'interessante museo Bait al Zubair permetterà di avvicinarsi agli usi e tradizioni omanite rappresentate dalle diverse etnie e tribù presenti. Costeggiando una suggestiva strada litoranea, si raggiunge Muttrah, uno dei quartieri della città. Visita del l'importante Souq, uno dei più antichi del paese formato da un labirinto di vicoli coperti di tettoie e illuminato da lanterne, con centinaia di botteghe ricche di monili d'argento, spezie, incenso e mirra, tessuti, pietre e oggetti di antiquariato. Rientro nel tardo pomeriggio e serata libera. Pernottamento in albergo.

3° giorno, venerdi - Muscat - Nizwa - Bahla - Jabrin - Tanuf - Nizwa (250 Km)

Dopo la colazione partenza per Nizwa, antica capitale dell'Oman ai tempi della dinastia "Julanda" nel 6° e 7° secolo. Nizwa oggi è una delle principali attrazioni turistiche del paese grazie ai suoi palazzi storici e la sua imponente fortezza. Visita alla fortezza caratterizzata dall'enorme torre conica costruita nel 17 secolo dall' Imam Sultan Bin Saif Al Ya'aruba per difendere la strada che portava verso l'interno e che ancora oggi domina l'intera area. Per poter godere della magnifica vista della città consigliamo di salire sulla torre attraverso la stretta scala interna sbarrata da una solida porta di legno e metallo. Dopo la fortezza è prevista la visita al souq di Nizwa, rinomato per i tipici pugnali "Khanjar" preziosamente intagliati e decorati a mano e per le terrecotte. Qui al venerdì ha luogo la vendita all'asta di bovini e capre. Successivamente partenza per Jabrin con la visita del suo castello, costruito nel 17° secolo, divenuto sede della cultura omanita, considerato il più bello tra i forti del paese e nel quale la maggior parte dei soffitti è decorata con splendidi dipinti con motivi islamici. La costruzione di questo castello fu pensata in maniera eccellente e il panorama di cui si può godere salendo sulla cima del palazzo è davvero impressionante. Lungo la strada breve sosta per ammirare il forte di Bahla, dichiarato patrimonio mondiale dall'UNESCO e ora in restauro. L'ultima visita della giornata è riservata alle rovine di Tanuf, antico villaggio dove le abitazioni sono costruite con il fango. L'area è rinomata anche per le sue sorgenti termali dove si possono vedere i "Falaj", l'antico sistema di irrigazione a canali ancora oggi in funzione. Successivamente rientro in hotel. Sistemazione al Golden Tulip Nizwa 4* ( Deluxe Room). Trattamento di mezza pensione.

4° giorno, sabato - Nizwa - Misfah - Al Hamra - Jabel Shams - Nizwa (250 Km)

Dopo colazione partenza per il villaggio di Misfah. Questo antico insediamento è situato sulle montagne ed è caratteristico per le tipiche case arroccate sulle rocce e per i "Falaj". Rientro in hotel a Nizwa e nel pomeriggio partenza per raggiungere il villaggio Al Hamra dove si potranno osservare le antiche case costruite con il fango e l'immenso palmeto. Continuazione delle visite in auto 4x4 per raggiungere il Jebel Shams (Montagna del Sole), che con i 3075 metri è la cima più alta dell'Oman. In passato il nome di questa montagna era Jabel Al Qanat, quest'area è conosciuta anche per la produzione di tappeti e tessuti in lana con dei caratteristici colori. Nei pressi si potrà osservare in tutta la sua maestosità il Wadi Ghul, spettacolare e profondo canyon nella catena montuosa. Nel pomeriggio rientro a Nizwa. Trattamento di mezza pensione.

5° giorno, domenica - Nizwa - Sinaw - Ibra - Wahiba Sands ( 230 km)

Dopo colazione partenza verso sud est in direzione del villaggio beduino di Sinaw, breve visita del suo souq e proseguimento per Ibra e Bidiyah, località da dove si entra nel Wahiba Sands (chiamate anche Sharquiya sands dal nome della regione) per raggiungere il campo del deserto. Il Wahiba Sands, spesso descritto come il "mare di sabbia", è una immensa distesa di dune di sabbia finissima di color arancione, albicocca e miele dorato, alcune con un'altezza di più di 100 metri che si estendono dal Nord al Sud del paese per 180 km e con una estensione da est a ovest di 80 km. Questo deserto è anche la casa delle tribù beduine famose per la loro ospitalità e per la loro conoscenza del territorio. Dopo un breve jeep tour tra le dune arrivo al campo. Sistemazione e cena al Desert Nights Camp, una struttura 5*, in una bella posizione tra le dune del deserto dell'Oman e che offre 26 lussuose camere in muratura/ stile tende beduine, dotate di tutti i comfort. Trattamento di mezza pensione.

6° giorno, lunedi - Wahiba Sands - Wadi Bani Khalid - Sur - Ras Al Jinz Beach

Dopo colazione un'ultima escursione tra le dune segna l'addio a questi scenari desertici, per aprire la vista ad un territorio caratterizzato da aspre montagne al cui interno si aprono i Wadi, oasi di acqua fresca corrente e rigogliosa vegetazione di piantagioni di datteri. Il primo che si visita è il Wadi Bani Khalid dove è possibile fare un bagno nelle sue lagune azzurre e verdi. Relax prima di proseguire verso la costa raggiungendo il vecchio porto di Sur, famoso per la costruzione dei dhow, antiche imbarcazioni la cui attività è tuttora fiorente.
Visita della cittadina prima del trasferimento per la notte al Ras al Jinz Scientific Research Centre, una cui parte è stata trasformata in un piccolo resort con una quindicina di camere. Sistemazione in una "Carapace room". Cena al resort a cui seguirà la visita/escursione notturna (tra le 21 e le 23.30), lungo la spiaggia dove, accompagnati da una guida locale e un limitato numero di persone, si potranno osservare le tartarughe marine alla ricerca del luogo dove deporre le uova nonché eventuali schiuse. Dopo la visita, rientro in Hotel. Pernottamento.

7° giorno, martedi - Wadi Shaab - Quriyat - Muscat - Cochin (Kerala)

Dopo la prima colazione, rientro a Muscat percorrendo la strada costiera. La prima tappa è a Qalhat, dove si trova la tomba di Bibi Miriam, l'unico edificio rimasto dopo che la città venne rasa al suolo dai Portoghesi nel 1503. A breve distanza si trovano Wadi Shab e Wadi Tiwi, due suggestivi wadi incastonati in una vallata dove, tra i palmeti, si scorgono piccoli villaggi con le sue piccole moschee colorate. Possibilità di passeggiare nel wadi costeggiando le lagune azzurre e verdi. Si prosegue per la spiaggia di sabbia bianca di Fins con la possibilità di sostare per il pranzo. Quindi visita del "Bimah sinkhole", uno spettacolare cratere di calcare sul cui fondo si trova una pozza d'acqua verde-azzurra, prima di continuare il viaggio fra splendidi paesaggi montani e raggiungere il porto di Quriyat caratterizzato dalla torre di guardia eretta nel 1635. Si continua lungo il percorso accidentato, a volte sfiorando il mare, seguendo le insenature fino ad arrivare Muscat nel pomeriggio. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Cochin (Kochi) . Pernottamento a bordo

8° giorno, mercoledi Cochin (Kochi)

Arrivo a Cochin di buon mattino. Trasferimento in albergo "Grande Residencia". Il resto della giornata sarà dedicato alla visita della città con guida. Antico porto situato tra il Mar d' Oman e un estuario di isolotti, Cochin attirò per secoli mercanti arabi ed europei alla ricerca delle spezie. Palme da cocco, curiose reti da pesca, il profumo intenso della cannella sono le caratteristiche di questa deliziosa conurbazione che riflette l'eclettismo del Kerala. Qui si trova la chiesa più antica dell'India, si percorrono stradine sulle quali si affacciano case portoghesi vecchie di 500 anni e qui risiede un'antica comunità ebraica ed i magazzini in strette viuzze straboccano di oggetti d'antiquariato. Giornata dedicata alla visita con guida della città, ritenuta tra le più affascinanti di tutto il subcontinente. Pernottamento.

9° giorno, giovedi : Cochin - Riserva nazionale di Peryar

Partenza in mattinata in macchina privata con autista verso Peryar all'interno della Peryar Wildlife Sanctuary, una delle più grandi riserve naturali di tutta l'India, istituita nel 1934. Sistemazione in albergo. Il centro del parco è occupato da un lago artificiale punteggiato da isolotti mentre intorno si estendono regioni collinose coperte di foresta. Ex territorio di caccia del maharaja di Travancore, è oggi un santuario di animali protetti quali elefanti, gaur (bue selvatico indiano), cinghiali, scimmie, uccelli acquatici. Nel pomeriggio passeggiata tra le piantagione di spezie. Pernottamento in albergo "Cardamom County".

10° giorno, venerdi: Riserva di Peryar - Kumarakom

In mattinata uscita in motobarca sul lago. Al termine, discesa verso Kumarakom e le lagune del Kerala (3 ore e mezza ca) , attraverso stupendi panorami. Sistemazione in albergo "Zuri Kumarakom Resort & Spa" - tempo libero per relax, trattamenti spa, massaggi ayurveda, etc. (segnaliamo che l'albergo ha ricevuto il premio per "Best Resort Spa Hotel in India" nel 2007 e nel 2008). Pernottamento

11° giorno, sabato: Le "backwaters " - Cochin - Muscat

In mattinata partenza per il porto di Alleppy, che fu un tempo una florida città-mercato, punto di arrivo dei prodotti dell'interno . Qui saranno in attesa i "kettuvallom", caratteristiche imbarcazioni locali costruite in legno, bambù e artisticamente rivestite di stuoie, un tempo adibite al trasporto a remi del riso. Inizio della navigazione. Le incantevoli regioni di verde e acqua che si estendono all'interno del Kerala solcate da un dedalo di canali navigabili sono note come "backwaters" e costituiscono la principale rete di comunicazione del territorio. Si andrà alla scoperta dei bei paesaggi lagunari attraversando laghi, risalendo i maestosi canali e i piccoli affluenti tra risaie, cocotiers, villaggi di pescatori, traffico di chiatte e canoe.
Al termine della navigazione, sbarco e proseguimento in macchina privata per raggiungere l'aeroporto di Cochin. Partenza nel tardo pomeriggio con volo di linea per Muscat e coincidenza in nottata per Milano. Pernottamento a bordo

12° giorno, domenica: arrivo a Milano

Arrivo a Milano in prima mattinata.

Quotazioni su richiesta

 
Torna ai contenuti | Torna al menu
Powered by Evoty