Namibia e Sudafrica - Rotte Nel Mondo srl - Tour operator Milano

Vai ai contenuti

Menu principale:

Namibia e Sudafrica

NAMIBIA & SUDAFRICA



1° giorno: MILANO – JOHANNESBURG  

Partenza da Milano Linate con volo Air France per Parigi. Arrivo a Parigi e coincidenza con volo Air France per Johannesburg. Notte a bordo.

2° giorno:  JOHANNESBURG - WINDHOEK

Arrivo a  Johannesburg in mattinata e disbrigo delle formalità per il volo di proseguimento. Partenza con volo South African Airways per Windhoek. Arrivo all’aeroporto di Windhoek, ritiro dei bagagli e incontro con un incaricato del nostro corrispondente locale . Trasferimento incluso in hotel e sistemazione all’HILTON HOTEL in King Hilton Executive Room.
Serata libera e pernottamento.

Se avete tempo libero potreste prevedere una visita della città o una passeggiata nel centro. Windhoek, la capitale della Namibia, che conta circa 500.000 abitanti, di cui la maggioranza di lingua tedesca. E’ una città moderna e pulita ove costruzioni recenti affiancano chiese luterane e giardini traboccanti di aloe. Passeggiando per la Kaiser Strasse, oggi Independence Avenue, si incontrano donne Herero con i caratteristici costumi e si possono vedere curiosi edifici di stile tedesco risalenti all'inizio del XX secolo.

3° giorno:  WINDHOEK -  PARCO ETOSHA (5 ore di viaggio)

Prima colazione in hotel. Al mattino è previsa la consegna dell’auto a noleggio direttamente in albergo. L’auto a noleggio è una Nissan XTrails. Partenza verso nord per raggiungere il parco Etosha. Sistemazione per 2 notti presso l’ONGUMA PLAINS THE FORT  in Bush Suite, nell’omonima concessione privata.
Pomeriggio libero per relax o per partecipare ad un safari organizzato dal Lodge (da pagarsi direttamente in loco, una mezza giornata di safari a bordo dei veicoli del Lodge costa circa euro 35 / 40 p.persona) oppure per entrare nel parco con la propria auto . Cena inclusa e pernottamento al Lodge.

4° giorno:  PARCO ETOSHA

Trattamento di prima colazione, cena e pernottamento presso l’ONGUMA PLAINS THE FORT  in Bush Suite.
Giornata libera per safari fotografici nel parco Etosha con la propria auto oppure possibilità di partecipare ai safari organizzati dal Lodge con loro mezzi ed unitamente ad altri passeggeri.

Creato nel 1907 il Parco Etosha è uno dei primi parchi sorti per la protezione della fauna e della flora e, all'origine, comprendeva una fascia di territorio fino alla Costa degli Scheletri sull’ Oceano Atlantico. Attualmente la riserva copre una superficie di 22.570 kmq, il cui centro è costituito dal "pan", bacino perfettamente piano lungo un centinaio di chilometri e largo una quarantina. Il pan era, nei tempi remoti, un lago collegato al sistema del fiume Kunene, ma ora è secco e la sua superficie di argilla e sale brilla alla luce del sole. Paradossalmente questa nudità biancastra offre protezione agli animali più vulnerabili visto che l'assenza di vegetazione non lascia nascondigli ai pericolosi predatori. Un parco diverso ed estremamente “fotogenico” sia per i paesaggi sia per la fauna e la flora: seguendo piste in terra battuta si va alla ricerca di gruppi di elefanti raccolti attorno alle pozze d'acqua, di branchi di erbivori in perenne movimento fra i boschetti di acacie, di giraffe, di felini … La scarsità dei bacini d'acqua rende necessario un curioso rispetto per la gerarchia degli animali che si abbeverano; in ordine di importanza: elefanti, predatori, erbivori e poi volatili.
Durante la stagione delle piogge, il Pan viene talvolta alluvionato dai fiumi Oshana e Omiramba. Durante la stagione secca, il Pan torna ad assumere le caratteristiche di un deserto; il suolo salino, screpolato dal sole, assume il colore bianco intenso da cui deriva il nome "Etosha". In questo periodo il vento trasporta la polvere dell'Etosha verso l'Oceano Atlantico, fornendo tra l'altro al suolo delle regioni a ovest l'apporto di sali minerali da cui dipendono gran parte della fauna e della flora. L'area del Pan, che copre circa il 25% del territorio del Parco, è quasi completamente priva di vegetazione, fatta eccezione per alcune specie erbacee adatte alla salinità quali la Sporobolus salsus, ricca di proteine e gradita a zebre ed antilopi.

5° giorno:  ETOSHA - DAMARALAND (500 km - circa 6 ore e mezza in base al percorso)

Prima colazione al Lodge. Partenza con la propria auto verso sud-ovest per il Damaraland. Possibilità di attraversare l’intero parco Etosha seguendo la pista lungo il “pan”, uscendo a sud del parco e proseguendo verso la regione di Damaraland interessante per le varie formazioni rocciose nonché per le antiche pitture rupestri. L’intera giornata verrà impiegata per il trasferimento, considerando anche le eventuali soste nel parco. Suggeriamo quindi di prevedere le visite nel Damaraland il giorno successivo quando, molte attività, sono già incluse nel soggiorno al Doro Nawas.
Sistemazione per due notti al DORO NAWAS in Chalet. Cena inclusa e pernottamento.

6° giorno:  REGIONE DI DAMARALAND

Prima colazione, pranzo e cena al DORO NAWAS in Chalet.  

Regione di Damaraland:
-Twyfelfontein
- E' stato dichiarato patrimonio umanitario mondiale dell'Unesco nel 2007.Twyfelfontein ha circa 2.500 incisioni nella roccia (graffiti) e pitture rupestri ed è diventato una delle attrazioni importanti della Namibia. Si pensa che le figure a Twyfelfontein siano state create nel corso di duemila anni, prima del 1000 a.C. I cacciatori-raccoglitori, che hanno vissuto nella regione, le hanno create come componente aggiuntivo dei loro riti. Le sculture rappresentano il rinoceronte, l'elefante, lo struzzo, giraffa, così come i dipinti delle orme umane ed animali. Alcune delle figure come il "Lion Man" descrivono la trasformazione dello spirito di esseri umani in animali.
-Le canne d'organo
- Vicino a Twyfelfontein, c’è una formazione rocciosa conosciuta come canne d' organo. Queste colonne di dolerite, si sono formate circa 120 milioni di anni fa quando il magma risalendo attraverso le fessure nella roccia, si è raffreddato, formando queste meravigliose canne angolari che raggiungono un altezza fino a 5 metri  che assomigliano ai tubi di un grande organo della chiesa.
-Montagna bruciata
(Burnt Mountain) - La montagna bruciata, 1 730 metri di altezza è situata a circa 10 chilometri da Twyfelfontein. All alba ed al tramonto, quando l'argilla friabile rosso-arancione viene illuminata con  la luce del sole , il fianco di una montagna emette luce con un sensazionale arcobaleno di colori, come se tutta la cima della montagna prendesse fuoco.
-Vingerklip
- Il Vingerklip (collina a forma di dito) è una struttura incredibile di roccia calcarea formatasi 15 milioni di anni fa’, alta 35 metri. Questa formazione si trova nella valle del fiume Ugab, ci si può arrampicare per la parete rocciosa, la quale e’ composta da pietre di sedimento magmatico. Dalla cima si può godere di una vista spettacolare.
-La foresta pietrificata
- nel Damaraland è un interessante sosta lungo la tratta tra Twyfelfontein e Khorixas. I turisti possono vedere i resti degli alberi trasportati da un grande fiume o da un'inondazione voluminosa, circa 280 milioni di anni fa’ dall'Africa centrale, fino a dove si trovano oggi. Alcuni di questi giganti hanno una lunghezza che raggiunge i 30m.

7° giorno:  DAMARALAND - SWAKOPMUND (350 km - circa 5 ore)

Partenza con la propria auto verso la costa, in direzione Uis e Hentiesbaai, per raggiungere la cittadina di Swakopmund.
Si arriverà a Swakopmund in tarda mattina o nel primo pomeriggio. Sistemazione per una notte all’ HANSA HOTEL in Suite. Pomeriggio libero per una visita della cittadina caratterizzata da una architettura di forte impronta germanica. Serata libera e pernottamento.

Fondata nel 1892, Swakopmund è stata fondata per essere il porto principale della colonia tedesca, Africa del Sudovest tedesca visto che Walvis Bay apparteneva già agli Inglesi. Swakopmund è circondata dal deserto del Namib a nord, sud e est mentre a ovest e’ bagnata dall'Oceano Atlantico freddo. Swakopmund, gode di un clima temperato con  temperature medie che variano dai 15°C (59°F) a 25°C (77°F).
L'umidità fredda formata dalla corrente oceanica del Benguela arriva sulla costa sotto forma di nebbia o foschia che può raggiungere fino a 140 chilometri (87 MI) verso l'entroterra. La fauna e la flora della zona si sono adattate a questo fenomeno ed ora conta sulla nebbia come fonte di umidità visto che la pioggia è un evento rarissimo( non piove anche per anni!!!).
Culturalmente e dal punto di vista architettonico, Swakopmund fu influenzata specialmente da un architettura coloniale tedesca. Ci sono molti bei esempi dell'architettura coloniale tedesca da vedere a Swakopmund. Gli ospiti possono esplorare Swakopmund tranquillamente a piedi. Le attrazioni includono, il museo di Swakopmund, l'acquario marino nazionale, la galleria di Cristalli e una "cinghia" spettacolare di dune di sabbia situate appena fuori della città.

8° giorno: SWAKOPMUND - NAMIB DESERT - SOSSUSVLEI (380 km - circa 5 ore e mezza)

Prima colazione inclusa. Si lascia la costa per l’entroterra verso il Namib.  La prima cittadina che si attraversa è Walvis Bay da cui poi, sempre lungo la strada C 14, si arriva fino nel Namib a Solitaire, punto di ingresso nel parco. Da li si continua verso Sesriem percorrendo la C 19 e poi fino a Little Kulala. Sistemazione per 2 notti al LITTLE KULALA di Wilderness Safaris in Kulala Room. Trattamento di Fully inclusive (comprendente: sistemazione per 2 notti, trattamento di pensione completa, bevande, visite ed attività organizzate dal Lodge, vedi documenti allegati). Esplorazione del deserto in base alle attività organizzate.

9° giorno:  NAMIB DESERT - SOSSUSVLEI

Trattamento di Fully inclusive al Little Kulala ed attività organizzate dal Lodge. Le attività a Little Kulala iniziano la mattina presto, con l'escursione alle spettacolari dune di Sossusvlei, che si raggiungono attraverso un accesso privato nella riserva. Sossusvlei è situato all'interno del deserto del Namib, il più antico deserto del mondo, che a sua volta fa parte del Namib Naukluft National Park che si estende 400 chilometri a sud di Walvis Bay, ed è racchiuso tra la costa ovest e la scarpata che scorre parallela per più di 100 chilometri nell'entroterra. Le sue enormi dune rendono la vista del deserto del Namib famosa nel mondo.

Sossusvlei è probabilmente l'icona più conosciuta di tutto il deserto del Namib, famosa per le dune gigantesche dalle sinuose silhouette, formatesi nel corso di milioni di anni, grazie alle sabbie dell'Orange River trasportate dai venti e depositate nell'Oceano Atlantico, per essere poi spostate verso nord dalla corrente del Benguela e quindi spinte nuovamente verso l'interno. A causa dell'azione dei venti e delle correnti, le dune sono in perenne stato di trasformazione. Alcune raggiungono un'altezza di 300 metri e sono tra le più alte del mondo.
La duna 45 è forse la più famosa e fotografata del parco. Si trova a metà strada tra Sesriem e il Sossusvlei, e può essere piuttosto trafficata in certe ore o periodi dell'anno. Consigliamo una sosta nelle primissime ore del mattino o poco prima del tramonto, quando il parco si è già svuotato.
Non lontano (1,5 km) dal Sossusvlei si trova il Dead Vlei, famoso per gli alberi fossili ancora in piedi dopo diverse centinaia d'anni, a causa della quasi totale assenza di batteri. Dall'alto delle dune, è possibile godere di una bellissima panoramica a 360°  sulle dune e sul Sossusvlei.
Vlei in Afrikaans significa "lago", un tempo alimentato da fiumi poi insabbiatisi. I vlei riprendono vita ogni volta che si verificano le rarissime grandi piogge, mediamente ogni dieci anni. A causa della elevata impermeabilità del terreno, piccoli laghi dalle acque turchesi rimangono visibili, come un miraggio nel deserto, per qualche tempo.

10° giorno:  NAMIB DESERT - WINDHOEK (330 km - circa 5 ore) -  VOLO PER CAPE TOWN

Prima colazione al Lodge. In mattinata ritorno con la propria auto a Windhoek. Rilascio dell’auto direttamente all’aeroporto. Partenza con volo South African Airways per Cape Town.    Arrivo a Cape Town, ritiro del bagaglio e assistenza da parte di un incaricato del nostro corrispondente locale. Quindi trasferimento incluso in hotel.  Sistemazione per 3 notti al THE COMMODORE HOTEL 4* in camera Deluxe. Pernottamento.

11-12° giorno : CAPE TOWN

Prima colazione e pernottamento al THE COMMODORE HOTEL in camera Deluxe. Due giornate libere per visitare la città e la penisola del Capo con veicolo a noleggio incluso.   

Cape Town è considerata non a torto, una delle città più belle del mondo e il simbolo della città è la “Table Mountain”, un imponente promontorio che domina la città la cui cima ha la particolarità di essere completamente piatta.
Cape Town fu fondata nel 1652 come punto di rifornimento della Compagnia Olandese delle Indie per le navi dirette verso Oriente ed è la città più antica del Sudafrica. Oggi si propone come vivace città di punta del Terzo Millennio con ristoranti sofisticati, negozi etno-chic e jazz club con musica dal vivo, musei all’avanguardia, rassegne di artisti contemporanei.
Per una visita alla città… la vittoriana Long Street, la strada che dal porto attraversa il cuore di Città del Capo, dove abitano artisti, musicisti e creativi e lungo la quale sorgono numerosi ostelli, ristoranti, club e pub molto animati; l’Upper City Centre, dove vi sono i resti del cuore storico della città; l’architettura georgiana, olandese del Capo, vittoriana e del Novecento degli edifici compresi tra Strand Street e la base meridionale della montagna; il South African Museum, che ospita testimonianze delle varie culture dell’Africa australe, e in particolare quella della comunità San (Boscimani).
Il Waterfront, il quartiere noto per il molo chiamato Victoria & Alfred Waterfront, che attira con i suoi caratteristici bar e ristoranti, centro della vita notturna, molti turisti; Adderley, situato nella parte meridionale di Cape Town, è il centro della vita culturale della metropoli, con i suoi musei ed edifici storici. Da vedere nel quartiere Adderley, la storica strada chiamata Government Adderley, la Cattedrale di San Giorgio Martire. Da non perdersi presso il Victoria & Alfred Waterfront,  e’ il suo bellissimo Acquario dei due Oceani.
Il Central è il quartiere dei centri commerciali. Da visitare la Grand Parade, una grande piazza che ospita le parate militari, il Town Hall (palazzo del municipio), e il Castello di Buona Speranza, uno dei più antichi edifici europei dell’Africa meridionale, costruito fra il 1666 e il 1679.

Durante il soggiorno a Cape Town consigliamo:
- una intera giornata di escursione al Cape Point Peninsula fino a raggiungere il Capo di Buona Speranza. Iniziate il vostro giro passando per Sea Point, Camps Bay, Clifton e Llandudno si raggiunge il villaggio di pescatori di Hout Bay. Da Hout Bay si può effettuare un giro in Barca per Duiker Island per vedere le foche del Capo. Da Hout Bay  procedete poi attraverso Chapmans Peak Drive (se e’ aperto) fino alla Riserva Naturale del Capo di Buona Speranza che si estende per 40 km  lungo la costa. Con una bella vegetazione di fynbos (macchia), la Riserva ospita una consistente popolazione di antilopi e diverse varietà di uccelli..
Visita a Cape Point dove è possibile raggiungere la sommità della collina con la monorotaia per ammirare  l’incontro dei due Oceani.  Da Cape Point si prosegue poi per Simons Town, dove si trovano i Quartieri generali della Marina  Sudafricana. Si visita anche la spiaggia di Boulder’s, con la prolifica colonia di pinguini del Capo,  Si rientra a Cape Town attraverso False Bay e Simon's Town passando per Fish Hoek e Muizenberg.

Se c’e’ ancora tempo, prima di scendere verso la città si consiglia una visita dei magnifici Giardini Botanici di  Kirstenbosch, che occupano un’area di 560 ettari sul versante orientale della Table Mountain ed ospitano più  di 4000 tipi diversi di piante, di cui 2600 specie sono endemiche della Regione del Capo.
Inoltre, tempo permettendo, da non perdere è la salita in funivia alla Table Mountain a cui si gode un bellissimo panorama della città.

13° giorno:  CAPE TOWN – REGIONE DELLE WINELANDS - STELLENBOSCH (50 km – 1 ora)

Prima colazione inclusa. Auto a noleggio a disposizione. Partenza verso le Winelands (regione dei vigneti). Giornata libera per visitare quest’ area e le sue cittadine. Sistemazione per 2 notti a Stellenbosch all’ HAWKMOOR HOUSE 4* in Luxury Room.  

L'Hawksmoor House è un boutique hotel situato nel cuore della regione vinicola. Questo hotel rurale si trova all'interno di un'azienda di vini ed è circondato da diversi ettari di vigneti e giardini verdeggianti. Stellenbosch e Città del Capo sono rispettivamente a 15 e 40 km, mentre l'Aeroporto Internazionale di Città del Capo è a 25 minuti di macchina.
Dopo aver visitato il distretto di Cape Winelands gli ospiti possono rilassarsi con un bagno nella piscina dell'hotel o degustare i vini locali presso la cantina dell'Hawksmoor House. Al tramonto si può fare un picnic vicino ai campi di lavanda e assaporare le specialità della zona come formaggi, vini e salumi per poi sorseggiare un drink nell'atmosfera tranquilla del salotto.
L'Hawksmoor House occupa un maniero in stile coloniale olandese che comprende 16 camere di lusso distribuite in 4 edifici adiacenti. Le camere hanno un design personalizzato e l'arredamento accosta mobili d'antiquariato, tessuti pregiati e comfort moderni creando un ambiente confortevole in stile rustico.

14° giorno: STELLENBOSCH & DINTORNI

Giornata libera per visite individuali.  Prima colazione e Pernottamento in albergo.
Ci vogliono pochi minuti dal centro di Stellenbosch, affollato di studenti della più prestigiosa università del paese, per immergersi nelle colline della zona dei vini. Qui è nato il mito di un prodotto che ha inserito il Sudafrica nelle mappe degli enoappassionati di mezzo mondo. Dal suo terrazzo sui vigneti, la cantina Hidden Valley è una delle tappe must del weekend fuori città dei Capetonians.

15° giorno:  STELLENBOSCH – KNYSNA  (470 km – 5 ore)

Prima colazione in albergo e proseguimento in auto verso la Garden Route fino a Knysna.   Un percorso che corre per 400 km da Mossel Bay fino a Port Elizabeth, tra spiagge battute dal vento, solitari passi montani, lagune e foreste intricate come una giungla primordiale. In questo lembo di terra c’è tutto il Sudafrica : quello delle immense spiagge candide e quello colorato di fiori dove le montagne sono lame scure che tagliano la terra in due: da un lato la foresta, dall’altro il deserto.

Tra le altre località da visitare lungo il tragitto, la cittadina di George è una meta turistica di una certa importanza. Fra le attrazioni turistiche: “l’albero degli schiavi” (Slave Tree), un’antica quercia dichiarata monumento nazionale e l’edificio della King Edward VII Library, considerato un esempio significativo di architettura edoardiana .
Da George partiva anche il treno a vapore turistico “Outeniqua Choo Tjoe”, che arrivava a Knysna lungo un percorso panoramico. L’Outeniqua Transport Museum di George ospita un grande numero di locomotive a vapore. Il Giardino Botanico consente invece di ammirare molte specie vegetali della zona della Garden Route.  
Si giunge quindi a Knysna che è famosa per la grande laguna dallo stretto imbocco chiuso da due imponenti promontori (The Heads) e può essere utilizzata come base per escursioni nelle vicinanze, in particolare al Wilderness National Park, ideale per facili escursioni in canoa. Sistemazione per 2 notti al CONRAD PEZULA RESORT in Junior Suite.    

16° giorno: KNYSNA

Prima colazione e pernottamento al CONRAD PEZULA RESORT in Junior Suite.  Giornata libera per visite individuali lungo la costa/Garden Route o nel suo entroterra, relax, etc.

Eleganza e uno scenario di straordinaria bellezza caratterizzano Pezula Resort Hotel & Spa, vincitore di numerosi premi internazionali. Affacciato sull’Oceano Indiano e sull’incantevole laguna di Knysna, lungo la Garden Route, è rinomato per il ristorante gourmet e la splendida spiaggia. L’elegante spa è un santuario che riflette l’anima dell’Africa, mentre il rituale del sé amplifica i sensi.
Le 83 spaziose sistemazioni sono arredate in stile contemporaneo, con linee dal design afro-chic e calde tonalità della terra, capaci di infondere un’aura di armonia e relax. La zona giorno ospita un gradevole camino, mentre le grandi vetrate si aprono all’esterno sul patio o la terrazza. Fra esse, spiccano 5 ville pensate per le famiglie, ciascuna con maggiordomo dedicato.
Pezula è circondato dalla vegetazione, da un grande campo da golf e dai panorami assolutamente mozzafiato.

17° giorno: KNYSNA – GEORGE (70 km – 1 ora) – JOHANNESBURG - PARIGI

Prima colazione in hotel e partenza per l’aeroporto di George in tempo utile per il rilascio del veicolo presso l’ufficio Europcar.  Partenza con volo Comair per Johannesburg, arrivo e coincidenza con volo Air France per Parigi. Notte a bordo.

18° giorno: PARIGI – MILANO LINATE

Arrivo a Parigi e coincidenza con volo Air France per Milano. Arrivo a Milano Linate in mattinata.



Quotazione puramente indicativa - euro 5.450 per persona
(iscrizione, assicurazione e tasse aeroportuali sono esclusi dalla quotazione sopra indicata)

La quotazione andrà confermata e rivista in base al periodo di svolgimento del programma e compatibilmente con le tariffe aeree.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu
Powered by Evoty